Formazione

Abbiamo rinnovato la piattaforma per ospitare i corsi di tutte le qualifiche della scuola

Benvenuti!
Lunedì, 22 Maggio 2017 09:32

Corsi Dirigenti Scolastici

Vota questo articolo
(0 Voti)
 In riferimento all’oggetto si fa seguito alla nota Ministeriale prot. n. 40586 del 22/12/2016 (allegato 1), che ha fornito indicazioni operative circa l’attuazione del Piano di formazione per i dirigenti scolastici previsto dall’art. 1, comma 124, della legge 107/2015.

La suddetta nota prevede la costituzione, in ogni regione, di gruppi di formazione tematici, composti mediamente da 25 dirigenti scolastici, all’interno dei quali gli stessi dirigenti procederanno all’individuazione di un coordinatore dell’attività ed una seconda figura di supporto per la dimensione digitale del lavoro collaborativo.

Il percorso si articolerà in due unità formative (moduli) che comprendono in modo integrato:

  • attività in presenza, per un ammontare complessivo di circa 25 ore, corrispondentia 6-8 incontri;
  • attività di studio, ricerca e produzione on line, con un riconoscimento forfettario complessivo di 25 ore. Quest’ultimo modulo sarà agevolato da una piattaforma predisposta a livello regionale.

Questo Ufficio al fine di dare attuazione ai predetti adempimenti ha, pertanto, proceduto alla formazione del previsto gruppo regionale di lavoro e alla costituzione dei gruppi di formazione tenendo conto del criterio di vicinorietà tra gli ambiti territoriali, per consentire e garantire la partecipazione dei dirigenti scolastici in maniera continuativa e costante.

Ai gruppi così costituiti verrà attribuito un budget finanziario di circa 3.480,00 euro per le attività formative.

Ciascun gruppo individuerà due temi d’approfondimento di maggiore interesse obbligatoriamente tra gli 11 indicati dal MIUR nella nota prot. n. 40586 del 22/12/2017, tenendo conto del punto di osservazione di ciascun dirigente scolastico, delle sue responsabilità e prerogative, dell’incidenza della sua azione nella vita della scuola.

 

Gli 11 temi di approfondimento, che si riportano di seguito, sono coerenti con il Piano Nazionale di formazione (D.M. n. 797/2016) e con le innovazioni introdotte dalla Legge n. 107/2015.

  1. Gli strumenti per l’attuazione delle reti di scuole
  2. Le modalità di gestione dell’organico dell’autonomia e di potenziamento
  3. Le figure “intermedie” e l’organizzazione del lavoro collaborativo dei docenti (referenti, gruppi, dipartimenti, ecc.)
  4. I nuovi ambienti di apprendimento e i modelli organizzativi innovativi
  5. La valorizzazione della professionalità docente
  6. La promozione della formazione in servizio “obbligatoria, permanente, strutturale”
  7. La progettazione dell’alternanza scuola-lavoro (figure, ruoli, modelli)
  8. La gestione delle relazioni umane (ascolto, conflitti, decisioni, ecc.)
  9. Il curricolo verticale, la didattica per competenze, la valutazione formativa
  10. L’orientamento, il curricolo dello studente, la personalizzazione dei percorsi
  11. Le dimensioni della progettualità scolastica e i relativi atti di indirizzo (PTOF, PdM,PAI, ecc.).

Tanto premesso, entro il 25 maggio 2017 ciascun gruppo, per il tramite del suo coordinatore, dovrà comunicare allo scrivente ufficio:

- Le due aree tematiche prescelte;

- Il nominativo del coordinatore dell’attività, che assumerà la funzione di direttore del modulo (corso) di formazione;

- Il nominativo del dirigente scolastico che sarà di supporto per la dimensione digitale del lavoro collaborativo.

Per dare l’avvio alle operazioni propedeutiche al percorso formativo, si propone quale data del primo incontro dei diversi gruppi, il giorno 23 maggio p.v. alle ore 10.00, presso una delle scuole polo per la formazione. 

Letto 292 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Maggio 2017 12:53